15.7.06

pintura de agua in gilipoya

Kraken si destò sul volo per Barcellona sputando gli ultimi resti di una tapas congelata.
Avrebbe ammazzato troppo volentieri quel catalano che leggeva ad alta voce Lavanguardia e che per giunta si era levato gli stivali di cuoio marcati el charro.
Ma sua madre gli aveva raccomandato di non ammazzare nessuno e addirittura gli aveva regalato un tamagogi per calmarlo.
_può sempre servire Kraky, penserai a tuo figlio morto impalato nel vietnam e starai calmo!
kraken si accese immediatamente un Montecristo regalato dal vecchio amico Pistacchio e sputò il fumo sull'oblò per non assistere al macabro scenario dell'atteggiaggio, e accadde un fatto originale, un pezzo di donna da copertina cominciò a parlagli di gran lena una lingua allora sconosciuta,
_Sarà il fascino del tatuaggio sul vello pensò..
Ma la figa cominciò ad alzare il tono della voce, poi gli prese proprio il Montecristo e del resto non ricordò nulla.
appena atterrato kraken si risistemò il pacco e ascoltò un pezzo di Richie Evens provenire dalla toilette per donne dell'aeroporto.
Subito si fiondò nella cueva felsinea e vide il maestro in persona in tunica bianca che si radeva il pelo pubico e canticchiava beato.
Ma Richie fece finta di non averlo riconosciuto.
Kraken prese l'aereobus per Aribau, il quartiere dei maricones, dove abitava il suo fidissimo amico Julio Iglesias.
Ma julio era in Giappone per shopping e gli lasciò un biglietto in una padella incrostata da una quindicina di giorni nascosto sotto i resti di una paella con pescado e carne di coniglio andaluso.
Nel biglietto: tiengo que ir in Tokio por comprar la primera edicion de un libro de cuina de Mishima.
kraken si sentì demasiado solo, si tolse l'orologio e abbassò le tapparelle.
Quando ebbe finito salì del piso e si ritrovò sulla rambla del Raval dove si proiettava la finale dei mondiali di calcio.
A fine partita si ritrovò a pomiciare con la sorella di Zidane, che era a Barcellona per motivi di salute.
Decise di portarla in postaccio vicino al Macba a bere ron a basso costo.
todos emborrachados salirono da lì andarono a la playa di villa olimpica a godere.
-Disinibita la muchera! pensò, ma non glielo disse.
Subito le chiese di raccogliere una conchiglia..per verificare.
la manana successiva la rivide al campetto di Catalunia a parare pallonate di una equipe francese.
Kraken amava il gioco d'azzardo e si comprò all'istante un gratta e vinci spagnolo, vinse un euro e ne comprò un altro, al novantesimo dovettero fracassarli il tamagogi per mandarlo a cacare, ma lì Kraken si incazzò sul serio!
_Nooooooooooooooo!
Prese la chirarra di un barbone uruguaiano e si mise a suonare un pezzo dei Dick Dick in loop fino a quando il colpevole non gli ricompose il regalo della mamma.
Kraken si accese l'ultimo Montecristo del Pistacchio e mandò a puttane quello strano fottuno bel Paese.

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home