8.4.06

very supersticious

Kraken è un tizio superstizioso: u chirurgo plastico amico di Jack Bass gli ha impiantato su per i coglioni due minuscoli cornetti d'argento, in modo che Kraken, per scongiurare la malasorte possa tranquillamente toccarsi le palle evitando di sfregare il suo adunco indice ANCHE su un metallico portafortuna. Così conciato, e raggiante erchè uscendo di casa aveva la netta consapevolezza che quelo sarebbe stato il suo girono fortunato, Kraken se ne andò in banca. inspiegabilmente, qui rimase bloccato nel valico dotato di metal detector all'ingresso. risultato, non potè pagare la bolletta della luce, e l'enel gli tagliò la fornitura, interrompendo anche eMule che stava finalmente terminando dis caricare white light/white heat dopo tre mesi e mezzo. Ma la giornata era soleggiata, e Krake decse di concedersi un bagno in acque salmastre. qualcuno potrà pensare che i metallici coglioni, una volta entrato in acqyua, l'abbiano spinto a fondo facendoloa ffogare o almeno bere un pò, ma la cosa fu ben più dramatica ancichenò. difatti, Kraken, rilassato dopo il bagno, si stese sul suo telo, si fece un paio di canne e si addormentò sotto il sole di mezzogiorno, che non mancò certamente dia rroventare i cornetti e procurargli dolore infinito.
Nel primo pomeirggio dovette tornare all'ambulatorio dell'amico di Jack Bass perchè una vecchietta fascista e fanatica dell'autodifesa, credendolo uno stupratore e /o borseggiatore, lo aveva accecato con l'apposito spray per poi tirargli una sonora borsettata all'altezza dell'inguine, cosa che aveva causato l'intriezioen dei cornetti, risaliti lungo intestino e stomaco e spuntati all'altezza della faringe.
godnendo ancora gli ultimi, tenui e meravigliosi effetti dell'anestesia,e dopo aver cercato in ogni modo di ottenere una fiala di morfina dal medico o alemno dir ubargliela dall'armadietto dei medicinali, Kraken rientrò a casa e si stese sul divano. Accese la televisione su un canale qualsiasi, e potè godere di un surreale fiume di notizie pre elettorali. Ilg higno beffardo si dipinse sul suo volto nel vedere un'intervista a Don Mazzi, noto iettatore, e la sua mano scivolò vaerso il pacco, esattamente come il ragazzino che era stato uan vita fa, quando l'illuminazione che col cazzo poteva NON SOLO pisciare loa veva colto. Improvvisa e sudaticcia. ARRRRHH.

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home