21.4.06

krey M. Kilavuz negli haremlik a Costantinopoli ai tempi di Solimano il Magnifico (Take I)

Sarebbe alquanto improbabile cercare di farsi un'idea dei turchi del XVI e del XVII secolo alla luce dei personaggi che Molière mette in scena in 'Il borghese gentiluomo', direttamente ispirato dai racconti del Cavalier D'Arvieux, detto il timoniere.
Detto questo oltre Uskudar tra i villaggi della Marmara e il Mar nero Krey M. Kilavuz, ancora da pochi conosciuta come Kraken la puttaneggiatrice del Sultano, in gergo K Putnik Sultaninovk, scrostò un pezzo sacro del Corno d'Oro e con solo un mucchio di baffetti celati dalla santa manina destra si protendeva a testa rasata verso la nuova e grimaldina Istambul.
Ecco che cade nel Bosforo.
Prontissimo l'ammiraglio Kasim Pascià fa calare una cellula iperbarica con dentro Il buon Ernest H. Due che raccoglie il corpo di KP e le mostra parte dell'arsenale della vecchia ciurma, quella degli marinai centonovantenni impagliati e geneticamente manipolati.
(Il pezzetto di corno fu irrecuperabile vittima di un tonno giudaico esibizionista ex sopravvissuto dalle lenze dei crociani dell'ottava.)
Kp è una che sa apprezzare. -Qualcuno di loro tornò pure in vita, dissero dei bambini napoletani.
(quegli stessi bambini scambiarono, quel giorno, addirittura questo libricciolo con il mio Rottweiler)
Kp vuole parlare con Solimano il Magnifico, ora, lo vuol vedere immediatamente.
A Costantinopoli è impossibile, blindata dai lavori pubblici, S. Sofia sta per diventare una moschea, il sultano vuole inoltre, a tutti i costi, rispristinare la fibra ottica, basta navigare a ritmi paleocristiani.
Intanto un subordinato del Cadì invia una missiva nascosta in una cassa di Glenturret, Single Highland Malt Scotch, con dentro una foto digitale della testa del gran Visir del Sultano.
Kasim Pascià spegne la Camel morbida tra le natiche di KP e si fionda al timone del peschereccio.
KP orina nevrotica tra la gomena e lo spuntone. Vuole restare a terra.
_Mai!, risponde Karim, Mai!, sei un Kraken, rischi di prenderlo in culo!
_Hai finito però, che devo cacare! Risponde KP, Karen Petrillo, al nonno, una mattina frescolina a San Buceto . (non continuerà Mai).

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home