16.4.06

inno del mozzo di coperta. Una performance di Kei Raken

Performance di Kei Raken. Pistoia 17/04/06.

Performer: uno straccione, molto vecchio, preso dalla strada il giorno precedente, baritono(il mozzo), almeno 41 uomini, tutti professionisti pagati, tutti tenori (la ciurma), un uomo ben vestito, non canterà, preferibilmente il sindaco della città ospitante (il comandante).

Inno per voce recitante ubriaca e ciurma di bastardi in numero di almeno 41 elementi più attore recitante muto. In Regular la voce recitante, in Italico la risposta.


Il testo:

Io sono il mozzo stokazzo

Lui è il mozzo stokazzo

Io sono il mozzo stokazzo

Lo ha detto, lui è il mozzo Stokazzo

Tutto il giorno pulisco il pavimento

Fratelli è lui che pulisce i pavimenti

Il comandante comanda
Il manovratore manovra
Il marconsita trasmette
L'addetto alle macchine smanetta
Il Nostromo Nostro Nonno
Il Mozzo Stokazza


Uo-oh oh Uo-oh oooh

Eh allora fratelli io sono Stokazzo
voi non lo sapete ma io sono pazzo
Si sono pazzo
sono pazzo
Paonazzo come un pazzo
Sono pazzo e con un gran cazzo

Uo-oh oh Uo-oh oooh

Eh allora fratelli down on your knees and prey me
io sono stokazzo il mozzo pazzo e paonazzo
e se mi riggira vi verso la candeggina nella gavetta

Oh fratello Paonazzo, non fare il pazzo,
ti pregheremo come gli ebrei fecero con il Vitello del cazzo
orsù s'impicchi il comandante, orsù ammutinaggio
niente candeggina nel beveraggio!
orsù s'impicchi chi di dovere, orsù all'arrembaggio!


Segue l'esecuzione del comandante. Verrà impiccato ad un cappio preparato al momento e su una forca improvvisata. I 41 elementi, spirato il comandante, usciranno dal teatro di posa correndo ed urlando come pazzi, e faranno scorribande nel paese. Stupri, atti di necrofilia, coprofilia, uccisione di animali di piccolo taglio, vandalismi vari, saranno gli atti accettati dalla polizia che per il bene dell'arte chiuderà un occhio. Il mozzo Stokazzo osserverà tutta l'azione dal puntopiù alto della città e berrà un rum di pessima marca fino a svenire di capogiro o a morire di crepacuore.
Alla fine della performance, il giorno dopo, una piccola troupe videoregistrerà una serie di interviste alle vittime degli atti di violenza. Le testimonianze confluiranno nell'Archivio di Kei Raken, e diverrannoparte integrante della Video Opera chiamata: "K.Raken first opus".

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home