7.2.06

come un kraken quando non tira vento

Kraken aveva sempre avuto un debole per i soldi facili.
Potrebbe essere questa la spiegazione più semplice all'evidenza di trovarselo in TV, stravaccato sulla sedia striminzita e postmoderna di "Chi vuol essere mignottaro", quiz a premi(in natura) su canale 5. Kraken era perfettamente a suo agio dinanzi alla biblica mole da opossum trasognato di Gerry Scazzi; da buon teledipendente, col tempo aveva metabolizzato il comportamento del concorrente tipo, e lo riproduceva senza alcuno sforzo apparente. Kraken ragionava in differita, aggirandosi come un uomo medioevale dentro una selva di deduzioni, reminescenze, supposizioni e stronzate varie.
Kraken aveva già in saccoccia l'assegno da due euro e mezzo e filosofeggiava alla grande. Nessuno dei suoi amici o parenti aveva voluto seguirlo in trasmissione, e così Jack Bass occupava il posto riservato (anzi Riservato) e sorrideva con occhi persi di Romilar ad ogni inquadratura. Bisogna ammettere che Jack ci aveva saputo fare, e aveva spillato alla produzione 5000 euro più un kilo di ricette mediche precompilate e firmate, e strafatto se la spassava, molestando la brasiliana dagli occhi iniettati di lussuria, toquinho e avidità che gli sedeva affianco.
A quel punto della situazione Kraken sentiva vicino il primo traguardo, e aveva voglia di masturbarsi. Gerry divorava panini con Kronos e mortadella e wasabi, ruttando nella manica della giacca e sorridendo come un precettore bonario e rugginoso ai tempi di quel pallesecche di deamicis.
G.S.: allora, Kraken, ora ti leggo la domanda da 12 euro: è un traguardo importante, quindi ti chiedo di riflettere bene prima di rispondere.
K: Mmm
G.S: Bene, veniamo a noi: quale dei sette nani contrasse la sifilide per primo? Mammolo, Lou Reed, Artoud o Martin Scorsese?
K: Mmm
Gerry Scazzi si era reso conto della difficoltà della questione, e ammiccando per non strafocarsi con le ali di pollo in salsa d'ambrosia e confettura di astio, invitò Kraken a riflettere, apostrofandolo con un salomonico Only the brave!
K: Dunque, se i miei neuroni non mi ingannano (nel qual caso la colpa sarà senz'altro di Bagascio e dei suoi ottimi cocktail di raggi gamma e polveri sottili), direi che Lou Reed è nato con la sifilide e quindi lo scarterei. Artoud non frequentava donne nè uomini o bestie....(SILENZIO IMBARAZZATO). Senti Gerry io chiederi un aiutino.
G.S. : Che aiuto, caro Kraken?
Kraken aveva già sfruttato l'aiuto del pubblico, per decidere se era il caso di sedersi oppure non era meglio giocare restando in piedi, e gli restavano la telefonata a casa (casa? quale cazzo di stronza casa?) e il 50 e 50. Con la stessa inelluttabile precisione che precede un disastro atomico, Kraken scelse quest'ultimo aiuto.
Jack Bass ebbe dei problemi e disincastrare la mano destra dalle grandi labbra della brasiliana, ma alla fine, con uno strattone, riuscì a tirarsene fuori (alle sue falangi ingiallite di nicotina parve di rinascere e piansero; successivamente Mr.Smith, l'ostetrico/ostrico, amputò il mignolo, scambiandolo per un indiano cordone ombelicale ungulato) e pescò il telecomando con cui esercitare il.. il cosa?
Jack era fuso, e gli inservienti in camice bianco dovettero allontanarlo manganellandolo con metodo, perchè non ci aveva davvero capito un cazzo e insisteva nel dire che doveva votare, e Gerry giù a spiegargli che quello era il 50 e 50 e che l'aiuto del merdoso pubblico c'era già stato e bla bla bla e applausi.
Rumori di manganello e cranio risuonante come campane il lunedì di pasqua e ciao Jack, disse Kraken, bell'amico del cazzo.
Gerry sorrise con condiscendenza, si sparò in vena un purè di patate e una pinta di escrementi, sbavò e ordinò il countdown per il 50 e 50, che, strano a dirsi, eliminò dalla lista Lou e Artoud e lasciò Mammolo e Scorsese.
Kraken: Porcamadonna
Gerry Scazzi: Eh si, Kraken, dici bene: porcamadonna, anzi puoi dirlo forte, non te lo aspettavi eh? Ma ricorda, mio giovane amico: only the fuking braves!
Ma Kraken era un uomo(uomo?) dalle milleseicentottantasette,3 risorse, così si decise per la telefonata a casa.
-Ah, bene bene-, disse Gerry, -bene, avrei fatto anch'io lo stesso-.
K: Col cazzo
G.S. :E allora chi abbiamo in linea?
K: Beh...ci sarebbe Lester, un mio amico di Detroit
Gerry Scazzi, trionfante per l'improvviso respiro internazionale che iniziava a soffiare su quel programma da emorroidi e litanie funebri armene, sorrise, mostrando un paio di pannocchie incastrate nel canino superiore destro, e minuscoli femori e tibie agli angoli della bocca.
G.S: Pronto allora, Lester ci sei?
Dalll'altro capo del telefono Lester ascoltava in cuffia M.M.M., l'unica cosa che Kraken gli aveva chiesto di NON fare per nessun motivo, e non sentì il telefono squillare. Fortuna che Juanita, una giovane psicopatica messicana cui Lester aveva subaffittato i ripiani in basso dell'armadio e metà ripostiglio, rispose.
J: Hola, que pasa?
GS: Ciao Lester, sono Gerry Scazzi. C'è qui il tuo amico Kraken che...
J: Ah Gerry, quel puerco grasson cabezon tirabouchon de mierda.
G.S: Sono contento che mi hai riconosciuto Lester, allora adesso ti passo Kraken, che ti leggerà la domanda, ma attenzione!, da quando te lo passo inizieranno i 30 secondi e ...
J: Ohi ohi, intiendo cabron, andale andale!
Kraken lesse la domanda, dopodichè a Juanita avanzarono dieci secondi per riflettere.
9 8 7 6 5
4 3
2
1
J: La vida es sueno
TU TUU TUUU eccetera
Kraken sorrise, e iniziò a riflettere a sua volta: la sua vita gli passò davanti momento per momento, interrotta solo dalla sovrapposizione dell'immagine bidimenisonale e tutta panza di Gerry che ciucciava sangiovese da una botticella a rotelle ben mimetizzata nei calzini, leccandosi dalla dita gli ultimi quintali di patè alle olive del Sinai, specialità di origine garantita protetta e certificata, per comodità INRI.
K: Dunque Gerry. Martin Scorse è uno stimato commercialista; Mammolo uno spregevole impiegato del catasto di Parma. Quindi ...
GS: La accendiamo?
K: Accendiamola!

Amorale della favola: cannabinolo. Soprattuto se il narratore si rompe i coglioni e perde il filo.
Hasta el Kraken, forever.

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home