27.1.06

stava kraken tutto tremolo ed ardente

Kraken esce dal locale completamente ubriaco. Dimentica la dignità e si mette a pisciare lungo una strada scelta con attenzione perchè molto frequentata a quell'ora. Tratta tutte le donne che incontra come prostitute e tutti gli uomini come poveri froci. Tratta tutte le auto che sfrecciano per la strada come pettirossi minuscoli e fragilissimi. Tra capo e collo una 126 truccata, di un certo Starnazza Adelmo, capo di un gruppo Rom di Ur (Mesopotamia), lo investe di sana pianta e tutto intero.

Kraken ebbe la sensazione di morire.
Di conseguenza ebbe la sensazione anche di traspassare e di finire all'inferno. Ma solo per un attimo. La sua memoria si limitòa registrare una cerchia anonima di persone che stavano attorno ad un tavolino e si stava in un grottume pienodi muffa ed odore di escrementi di ratti. Tutti quelli che erano attorno al tavolino erano dei filosofi o dei poeti. A turno uno diceva una cosa; poi quello stesso cacava al centro della tavola. Scendeva e iniziava a frugare nelle feci. Subito tutti lo seguivano nella ricerca scatologica. Poi uno si fermava, con gesti calcolati e rituali tirava fuori dall'involucro organico una persona, un omuncolo. L'omuncolo era ripulito e posto su una sorta di piccolo scranno, la grandezza era quella di un pacchetto di sigarette. Dallo stesso che l'aveva trovato tramestando nella merda all'omuncolo veniva chiesto qualcosa, kraken però non capì la domanda. L'omuncolo parlava e tutti ascoltavano riverenti.
Kraken potè avvicinarsi un attimo per vedere in faccia quel minuscolo antropoide. A giudicare dalla capacità cranica, ultimamente l'hobby di Krak era la frenologia, era un minorato. Notò che tra le gambe s'appassiva un pene infertile e senza seme.

Kraken si riebbe. Starnazza lo portò nel campodi zingari. Lì Kraken crebbe felice per altri dodici anni. Ma da quel giorno abbandonò l'hobby della frenologia e, con l'aiuto dei suoi fratelli di sangue Pullio e Posceno (russo-pakistani con madre fenicio-tailandese e nonno nano e sumero), iniziò la sua carriera nella malavita zingaro-sumero.

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home