28.1.06

le rive del mare sono vuote senza il kraken

kraken apre il frigo, la scimmia chimica lo costringe a cercare, frugare gli scompartimenti lividi di muffe viscide e lumache con gli enormi occhi sporgenti in cerca di qualcosa da inglobare, inserire, per zittire l'orco delle caverne plutoniane che giace nel suo stomaco, rigurgitante e preda di una lieve sbronza che lo spinge a frugarsi i gangli promiscui e fumosi dell' ano in cerca di corrotti resti di materiale ex-cibo, perchè anche lui, l'orco plutoniano, è preda della scimmia foriera della fame chimica. Ma a pensarci bene la stessa scimmia agisce spinta dal morso di una fitta schiera di pidocchi idrofobi, che gli iniettanto un anticagulante miscelato ad una strano virus che provoca una febbre epilettica e un desiderio incontenibieldi attaccarsi alla schiena di sconosciuti e spingerli alla ricerca pazzoide di qualcosa da mettere sotto i denti. Ma i pidocchi stessi sono mossi, manovrati anzi, da una divinità minore, ancestrale totem e spauracchio selvaggio, ministro, nello sconfinato pantheon delle divinità dei pidocchi, addetto al raccimolìo di pasti caldi. E il Ministro a sua volta è costretto dal grande Dio dei pidoccchi, che agli occhi divini del ministro non è che il suo padre cosmogonico, a stimolare nei pidocchi questa formidabile e diabolica ricerca, tensione, spinta per ottundere la loro cieca ed insaziabile sete di sangue di "scimmia della fame chimica". La gran divinità costringe a tali azioni il Ministro tramite continue minacce al pupillo, il delfino che un giorno erediterà il ruolo di divo, e alla moglie di questi che si trovano segregati in una sorta di cantina allagata popolata da spiriti malvagi e anfibi che ad ondate regolari azzannnano e succhiano i garretti dei prigionieri, solo l'intervento del Grande Dio li ferma e li spinge a rifugiarsi in apposite fosse da cui è difficile, ma non impossibile, uscire. A ben guardare poi lo stesso grande Dio agisce come preda di un istinto...ha fatto costruire la segreta allagata e ha fatto sequestare i parenti del suo fedele Ministro in preda ad un fumigante ed impalpabile trance indotta da certe voci che sente discendere dall'immane e profondissima volta celeste. Certe stelle gli parlano e gli inducono strani ordini come ad esempio uccidere la sua diletta figlia (colpa che ha fatto ricadere sul Meta-Sovrano del Meta-Regno dei Meta-Aracnidi), restaurare il More Uxorium, ostruire le fogne con pietre, succhiare l'oceano con una cannuccia, pisciare in cerchio, bollire vivi tutti gli abitanti delle città che iniziano con la A, mostrarsi nudo in pubblico, collezionare conchiglie e discutere con esse di scienze e medicina.

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home